Proposte

Proposte online

Hai già Username/Password per Dal Seme?
Vai al Login

Ti serve Username/Password?
Vai alla Registratione

Registratione e login sono richiesti per sottoporre articoli e verificare online lo stato delle proposte inviate.

 

Linee guida per gli autori

  • 10.000/15.000 battute di testo (spazi compresi)
  • titolo e sottotitolo 
  • titoletti nel testo
  • tabelle in excel
  • foto in jpg (300 DPI formato 20x30 o 10x15)
  • didascalie delle foto sul file di testo
  • riassunto di 500 battute circa
  • abstract in inglese con titolo

 

Lista di controllo per la predisposizione di una proposta

Durante la procedura di trasmissione di una proposta, gli autori devono verificare il rispetto dei seguenti requisiti; la submission potrebbe essere rifiutata se non aderisce a queste richieste.

  1. La submission non è stata precedentemente pubblicata, né proposta a un'altra rivista (oppure si fornisce una spiegazione all'editor nei commenti).
  2. Il file di submission è in un formato OpenOffice, Microsoft Word, Micorsoft Excel, file JPEG.
  3. Dove possibile, sono stati fornite le URL dei riferimenti.
  4. Il testo ha spaziatura singola; usa un font 12 punti ; impiega il corsivo invece della sottolineatura (eccetto con gli indirizzi URL); e tutte le illustrazioni, figure, e tabelle sono posizionate all'interno del testo nei punti appropriati, e in file allegati.

    Il testo ha un limite di 15.000 battute, compresi gli spazi.

  5. Il testo aderisce alle richieste stilistiche e bibliografiche riassunte nelle linee guida dell'autore, che si trova nella pagina di informazioni sulla rivista.
 

Informativa sui diritti

Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:

  • Gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell'opera, contemporaneamente licenziata sotto una Licenza Creative Commons - Attribuzione che permette ad altri di condividere l'opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista.

 

  • Gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell'opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista.

 

  • Gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell'opera pubblicata (Vedi The Effect of Open Access).

 

Informativa sulla privacy

I nomi e gli indirizzi email inseriti in questo sito della rivista saranno utilizzati esclusivamente per gli scopi dichiarati e non verranno resi disponibili per nessun altro uso.

 

The data collected from registered and non-registered users of this journal falls within the scope of the standard functioning of peer-reviewed journals. It includes information that makes communication possible for the editorial process; it is used to informs readers about the authorship and editing of content; it enables collecting aggregated data on readership behaviors, as well as tracking geopolitical and social elements of scholarly communication.

 

This journal’s editorial team uses this data to guide its work in publishing and improving this journal. Data that will assist in developing this publishing platform may be shared with its developer  Public Knowledge Project in an anonymized and aggregated form, with appropriate exceptions such as article metrics. The data will not be sold by this journal or PKP nor will it be used for purposes other than those stated here. The authors published in this journal are responsible for the human subject data that figures in the research reported here.

 

Those involved in editing this journal seek to be compliant with industry standards for data privacy, including the European Union’s General Data Protection Regulation (GDPR) provision for “data subject rights” that include (a) breach notification; (b) right of access; (c) the right to be forgotten; (d) data portability; and (e) privacy by design. The GDPR also allows for the recognition of “the public interest in the availability of the data,” which has a particular saliency for those involved in maintaining, with the greatest integrity possible, the public record of scholarly publishing.